Vai al contenuto

Benvenuto!

Connettiti o Registrati per avere completo accesso al sito!

Lamellare al carter: come e dove operare


  • Per cortesia connettiti per rispondere
89 risposte a questa discussione

#81 McKenzie

McKenzie

    Studente al 2,5%

  • SuperMod

Inviato 3 settimane fa

Ne traggano sicuro vantaggio ;)

 

Per tutto il resto si può andare alla scuola duetempi di barone :F




----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#82 Meuro

Meuro

    90cc

  • + Utente Attivo

Inviato 3 settimane fa

Scusa aplus l ho detto per fare un appunto sulle solite considerazioni poco valide


----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#83 iena

iena

    90cc

  • + Utente Attivo

Inviato 4 giorni fa

Innanzitutto va detto che anche il migliore dei collettori in commercio può essere affinato e migliorato 

 

Non so se sia la sede giusta questa ... Ma prendendo ad esempio un collettore lamellare Polini, oltre che fare il modo che sia raccordato al meglio sul carter, cos'altro si può fare per migliorarlo?




----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#84 aplus

aplus

    90cc

  • $ SupporterM

Inviato 4 giorni fa

Sicuramente può essere irrobustito per saldatura, soprattutto quello del 3 fori perché una volta lavorato rimane veramente poco alluminio


----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#85 iena

iena

    90cc

  • + Utente Attivo

Inviato Un giorno fa

Sul forum c'è qualcosa, ma si tratta di topic vecchi dove non si vedono più le foto.

 

http://et3.it/topic/...mellare-polini/




----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#86 aplus

aplus

    90cc

  • $ SupporterM

Inviato 49 minuti fa

Nel post si parla di passare il pacco a monopetalo tagliando i traversini centrali.

Ho visto fare questa modifica da parecchi ed anche in pista e personalmente la sconsiglio.

Il motivo è che il doppio petalo originale è troppo lungo ed è la causa dello sfarfallamento precoce di questo tipo di alimentazione (murando quindi ad un certo regime di giri). Eliminando i traversini non si fa altro che accentuare il problema con l'aggravante che aumentando la superficie del petalo senza un sostegno centrale a lungo andare la lamella si spezza (generalmente vicino alla cuspide).

L'inserimento di un balestrino, consigliato da molti per risolvere il problema della rottura, non può che peggiorare le cose perché a causa della sua lunghezza il petalo viene sollecitato al centro in modo anomalo arrivando appunto alla rottura al centro o sui bordi (dove si sposta tutto il carico in chiusura).

L'altra cura che viene spesso consigliata è quella di montare una lamella di maggior spessore, che chiaramente riduce lo sfarfallamento ma ovviamente non può far sparire i problemi di lunghezza del monopetalo (e conseguente rottura).

Sul pacco Polini è molto più efficace l'installazione di un pacco Wforce del Minarelli orizzontale, che tra l'altro si monta con pochissimo lavoro di fresatura interna (addirittura inferiore a quello del pacco tradizionale Minarelli).

Il passaggio diventa così coerente con la portata "vera" di un buon 28 ed il funzionamento è decisamente migliore su tutto l'arco di utilizzo del motore, migliore del pacco tradizionale a 4 petali del Minarelli orizzontale. Con il Wforce si può montare anche un 30 ma saremo al limite dell'area utile a svantaggio del funzionamento a basso regime e comunque sull'arco complessivo di funzionamento.

Chiaramente parlo di prove fatte al banco e non di sensazioni culometriche   ;-)


Messaggio modificato da aplus il 43 minuti fa



----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#87 iena

iena

    90cc

  • + Utente Attivo

Inviato 44 minuti fa

Interessante intervento. Solo una domanda: tu parli di pacco Minarelli per adattarlo ad un 28. ma per uno che monta il 24 la modifica dà lo stesso miglioramenti o è ininfluente?

 

 

 

P.S. Il V Force è questo?

5d81_image_17202.jpg


Messaggio modificato da iena il 42 minuti fa



----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#88 aplus

aplus

    90cc

  • $ SupporterM

Inviato 35 minuti fa

Il pacco è esattamente quello raffigurato in foto. La differenza di erogazione è percepibile con qualunque tipo di carburatore, sia esso un 19 che un 24.

L'area limite di passaggio di questo pacco corrisponde al diametro di un 30 mm, l'ottimale è un 28 mm.

Sul pacco Polini l'area limite di passaggio è quella di un 26 mm nonostante sembri più grande (ma se lo prendete in mano vi renderete conto che le lamelle, benché più lunghe, non si aprono completamente una volta dentro il collettore  ;-)    )

Parlo di rendimento generale del motore e del miglior risultato in termini di erogazione di potenza e coppia. Intendo dire che con un carburatore grosso, se tutto è a posto, si otterrà una maggior potenza ma il rendimento generale per un motore stradale sarà migliore con un diametro inferiore.

Ovviamente potete montare anche un 34 sia sull'uno che sull'altro pacco se volete ma il miglior rendimento si otterrà con un diametro più piccolo.




----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#89 iena

iena

    90cc

  • + Utente Attivo

Inviato 29 minuti fa

Ora vedrò di informarmi meglio visto che al momento non ho mai visto un V Force "dal vivo", ma per adattare questo pacco al collettore Polini che tipo di lavorazione c'è da fare? Intendo, basta allargare il portapacco fino a farcelo entrare o c'è da fare dell'altro?




----- Scarica APP Mobile ET3 -----

#90 aplus

aplus

    90cc

  • $ SupporterM

Inviato 15 minuti fa

Ora vedrò di informarmi meglio visto che al momento non ho mai visto un V Force "dal vivo", ma per adattare questo pacco al collettore Polini che tipo di lavorazione c'è da fare? Intendo, basta allargare il portapacco fino a farcelo entrare o c'è da fare dell'altro?

Ti invito a rileggere l'argomento per intero, troverai quanto ti necessita




----- Scarica APP Mobile ET3 -----




7 utente(i) stanno leggendo questa discussione

6 utenti, 1 visitatori, 0 utenti anonimi